Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo

SHARE

Giorno 23 giugno a Modica, presso il caffé letterario Hemingway: happening di musica e reading contro la guerra e per la libertàModica (Ragusa), 24-06-2012. Ieri sera artisti, gente comune, intellettuali, musicisti e simpatizzanti del comitato di base No Muos di Modica si sono riuniti presso l’Hemingway per dare vita ad un happening per la pace e la libertà e per auto-finanziare iniziative e azioni contro le parabole militari americane del Muos. Il prof. Uccio Di Maggio ha letto ed interpretato scritti del poeta della bit-generation Allen Ginsberg riadattando la celebre “Ode Plutonia” ai temi della guerra tecnologica del terzo millennio e degli impianti militari del Muos di Niscemi. Peppe Cannella, tra i promotori del comitato di base no Muos di Modica, ha rimarcato la necessità di costruire aggregazione per denunciare e bloccare la recente corsa agli armamenti: Sigonella (a meno di 90 chilometri da Modica) sta diventando il centro militare europeo strategico per i droni, i terribili aerei miliari senza pilota già usati per bombardare la Libia. E il Muos di Niscemi rappresenta uno strumento di guerra al servizio di Sigonella e per dirigere questi aerei. Gli attori della compagnia del Piccolo Teatro di Modica, assai applauditi, hanno interagito con i presenti leggendo e citando Peppino Impastato e la madre Felicia mettendo al centro il tema dell’impegno sociale e civile contro le moderne prepotenze ed ingiustizie. L’attore Aymen Mabrouk nel suo reading ha letto Bertolt Brecht e Pasolini denunciando l’assurdità della guerra, le volontà eversive dei signori della guerra e la pericolosità per la salute dei campi elettomagnetici a scopo militare. Giorgio Abate, tra i promotori del comitato No Muos, ha informato i presenti che i lavori per la costruzione delle tre parabole militari di Niscemi stanno purtroppo continuando senza sosta anche in questi giorni e ha annunciato che giorno 30 Giugno 2012 a Modica all’evento “Fermiamo il Muos” parteciperanno anche il giornalista Giulietto Chiesa e rappresentanti NO TAV e NO PONTE. Tutta la serata è stata scandita dalle note e dalle voci dei musicisti Diego Fachin e Salvuccio Melilli con citazioni tratte soprattutto da De Andrè e Bob Dylan. Tra i tavoli, seduto con la sua famiglia, anche il sindaco Antonello Buscema.
COMITATO DI BASE NO MUOS di MODICA
fotografie di Enrica Frasca
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 01
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 02
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 03
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 04
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 05
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 06
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 07
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 08
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 09
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 10
Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 11Fermiamo il MUOS con un nuovo pacifismo by 2289126316674775457-4889056066645905327?l=nomuos.blogspot

Leggi tutto questo articolo cliccando qui

NESSUN COMMENTO