CONTRO IL MUOS, PER LA SMILITARIZZAZIONE DELLA SICILIA

SHARE

Il movimento No Muos sta crescendo, ma al suo interno resistono le contraddizioni che sono delle zavorre per il futuro del movimento e per gli scopi che tutti noi sinceri No Muos ci siamo predisposti di portare a termine.  Contraddizioni di Comitati trasversali, alcuni di essi, arroganti nel cercare di imporre a tutto il movimento un’idea localistica e solo ambientalistica di lotta. Dire no al Muos di Niscemi, dire no ai droni che partono da Sigonella a esportare la “democrazia” americana nei paesi arabi, palesa il No alla guerra del capitale con cui multinazionali, banche e governi neoliberali si arricchiscono, impoverendo i popoli e fomentando paura. Il Muos non recherà soltanto mali come tumori, ulcere, cataratta alle persone, non devasterà soltanto l’habitat naturale della riserva naturale Sughereta di Niscemi, sarà un arma di distruzione di massa, che quando sarà terminata, farà morti in Sicilia e in quei territori ostili al “Washington consensus” e alla politica guerrafondaia Statunitense e dei suoi alleati, incominciando dal governo italiano che sia di centrodestra o centrosinistra. Leggi tutto su www.pclavoratori.it

NESSUN COMMENTO