La Caravana abriendo fronteras denuncia la militarizzazione delle frontiere, la guerra come affare e la chiusura dei porti

SHARE

Oltre a manifestare nelle strade di Niscemi, una delegazione di undici membri della Caravana si è avvicinata alla base militare che ospita il sistema di comunicazione satellitare MUOS. “La sua funzion…

Leggi tutto questo articolo cliccando qui

NESSUN COMMENTO